Reggio Children | Centro Internazionale Loris Malaguzzi | Reggio Emilia Approach
MOSTRA

Lo stupore del conoscere

I cento linguaggi dei bambini

"Lo stupore del conoscere" è il seguito ideale della storica mostra "I cento linguaggi dei bambini". L’esperienza educativa reggiana viene raccontata attraverso nuovi progetti dei nidi e delle scuole dell’infanzia comunali.

 
Lingua:

Italiano, Inglese, Giapponese

Info:

mostre@reggiochildren.it


Mostra <br>itinerante

2019

USA
Madison, Wisconsin 
Atlanta, Georgia  

2018

USA
Seattle, Washington    
Boston, Massachusetts 

2017

USA
Durham, Ann Harbour


CINA
Shanghai, Nanjing,
Tianjin, Beijing,
Dalian, Yinchuan,
Xi’an, and Guangzhou 

2016

USA   
Miami, Florida 

CANADA
Toronto

2015

USA
New York,  New York 
Pittsburgh, Pennsylvania

2014

USA
Greenville, South Carolina 
Albuquerque, New Mexico

GERMANIA     
Monaco di Baviera 

2013

USA
Henderson, Kentucky     
Honolulu, Hawaii     

AUSTRALIA
Ipswich   

INDIA
New Delhi

2012

CANADA
Vancouver, British Columbia

GERMANIA
Chemnitz 

USA
Portland, Oregon 

GIAPPONE
Kyoto    

TURCHIA
Izmir 

2011

USA
Newark, Ohio 
Monterey County, California

ISRAELE
Tel Aviv

GIAPPONE
Kanazawa 
Tokyo 

2010

USA
Santa Monica, California 
Chicago, Illinois

NUOVA ZELANDA
Auckland 

2009

USA
Tulsa, Oklahoma 
Indianapolis, Indiana

2008

USA
Boulder, Colorado
Denver, Colorado

"Nonostante tutto, è lecito pensare che la creatività, come conoscere e stupore del conoscere, possa essere il punto di forza del nostro lavoro, nella speranza che essa possa diventare una normale compagna di viaggio dell’evoluzione dei bambini."

Loris Malaguzzi

 

La mostra Lo stupore del conoscere nasce dalle radici della mostra I cento linguaggi dei bambini, che dal 1981 ha raccontato a migliaia di visitatori in tutto il mondo l’esperienza del Reggio Emilia Approach®. L’intento è rendere visibili i valori alla base della filosofia educativa reggiana e raccontarne i cambiamenti, le innovazioni, gli sviluppi attraverso nuovi progetti dei nidi, delle scuole dell’infanzia del Comune.

 

Una mostra itinerante che inizia il suo viaggio nel 2008 negli USA e da allora è stata esposta in oltre 40 luoghi diversi in tutto il mondo. Una “piazza democratica” per richiamare l’attenzione internazionale sull’importanza dell’educazione e della scuola come luogo di discussione e confronto, rivolta a tutte le diverse realtà che ruotano attorno mondo scolastico ma anche a un pubblico più vasto.

 

Pensata per adattarsi alle diverse caratteristiche degli spazi espositivi, dialoga con i luoghi che la accolgono grazie a una struttura di allestimento capace di assumere diverse forme e configurazioni. Una mostra modulare e flessibile, con una struttura narrativa e comunicativa che riflette la contemporaneità, la complessità e la pluralità dei nidi e delle scuole di Reggio Emilia.

 

La mostra si articola in 6 sezioni, nuclei tematici attorno ai quali ruotano i 23 progetti esposti, comunicati usando diversi media. Manufatti tridimensionali realizzati dai bambini, video, pubblicazioni cartacee, registrazioni audio consentono diversi livelli di lettura e approfondimento.

 

APPROFONDIMENTO
Struttura della mostra 

 

Introduzione
La mostra si apre con le tesi pedagogiche del Reggio Emilia Approach®, linee guida di un percorso di coerenza e trasformazione che ha caratterizzato da sempre l’esperienza dei nidi e delle scuole dell’infanzia reggiane già dalla prima esposizione della mostra I cento linguaggi dei bambini nel 1981.

 

Dialoghi con i luoghi
Scegliere un luogo, porsi in relazione e in dialogo con le sue forme, colori, luci, suoni, odori per arrivare a progettare un’opera in sintonia con quel luogo e la sua identità, modificandolo e arricchendolo: questo il focus attorno cui ha ruotato il progetto. È compito anche dell’educazione contrastare la tendenza ad accettare la volgarità e la mancanza di cura dell’ambiente in cui viviamo, proponendo un’esperienza di apprendimento basata su un dialogo di scoperta, interrogazione e creazione con i luoghi dell’esperienza quotidiana.

 

Dialoghi con la materia
La presenza della mostra antologica di Alberto Burri a Reggio Emilia è stata occasione di riflessione per bambini, insegnanti, famiglie, per rendere più esplicito il processo educativo e didattico che intercorre tra la pedagogia di Reggio Emilia, l’arte e gli artisti attivando processi di ricerca capaci di accostare i processi creativi dei bambini e degli artisti, non i prodotti finiti.

 

Raggio di Luce
I bambini incontrano la luce e i fenomeni della natura con strategie che sono insieme relazionali e affettive, razionali e cognitive. Il progetto è stata un’occasione di ricerca sulla luce in ambienti capaci di moltiplicare la curiosità e lo stupore individuando, amplificando e rendendo spettacolari i fenomeni.

 

L’incanto della scrittura
Il progetto di ricerca Tra segni e scrittura riflette su come i bambini approcciano i codici scritti. Il progetto Scrittura figurata esplora il rapporto tra scrittura e linguaggio, l’espressività del testo, le relazioni tra parola e immagine, le potenzialità comunicative del linguaggio grafico.

 

Idee e progetti
Idee, storie, pensieri e teorie dei bambini, estratti video e frammenti di progetti da leggere, vedere e ascoltare. L’intento è rendere visibili le tante e diverse possibilità di dialogo e ascolto tra la cultura dell’infanzia e la contemporaneità culturale della città di Reggio Emilia.

 

 

Mostra promossa da
Comune di Reggio Emilia

Ideata e realizzata da
Reggio Children
Scuole e Nidi d’infanzia – Istituzione del Comune di Reggio Emilia
Associazione internazionale Amici di Reggio Children

ideazione e realizzazione dei progetti didattici
Bambine e bambini, insegnanti, educatori, atelieristi e pedagogisti di
nidi comunali Alice, Salvador Allende, Arcobaleno, Luigi Bellelli, Genoeffa Cervi, Girotondo, Nilde Iotti, Panda, Peter Pan, Pablo Picasso, Pierino Rivieri, Gianni Rodari, Sole
scuole dell'infanzia comunali 8 Marzo, Salvador Allende, Andersen, Ernesto Balducci, Belvedere, Diana, Anna Frank, Paulo Freire, Gulliver, Martiri Villa Sesso, Iqbal Masih, Michelangelo, Bruno Munari, Pablo Neruda, Camillo Prampolini, Robinson, Erio Tondelli, XXV Aprile, Villetta
scuola dell'infanzia Associazione Agorà
nidi-scuola Cooperativa Pantarei Choreia, Faber, Giulia Marmotti, Otello Sarzi
nidi-scuola Cooperativa Ambra La Gabbianella, Camille Claudel
nido-scuola Cooperativa Comunità educante Giobi
nidi/Cooperativa Coopselios Arca, Airone, Girasole, Haikù, Linus
scuole dell'infanzia comunali Comune di Sant'Ilaria d'Enza (Re) Gianni Rodari e Giovanni Fiastri

    

 


Info:

mostre@reggiochildren.it


Atelier collegato alla mostra

Atelier Raggio di Luce

L’Atelier Raggio di luce è un luogo di ricerca e sperimentazione dove si indaga la luce nelle sue diverse forme, attraverso esplorazioni che provocano meraviglia e curiosità, stimolando creatività e approfondimenti.




Restiamo in contatto


Newsletter
Accetti di ricevere la newsletter del sito Reggio Children. Potrai disiscriverti in qualsiasi momento grazie al link contenuto in ogni newsletter che ti invieremo.